Salute CircoVirus

Nan007

Utente Registrato
57
1
8
Buongiorno,
Ho scoperto che Alix la calo ha una forma leggera di circovirus che non so dove ha preso per questo sto facendo ulteriori analisi per gli altri, l'allevatrice di fiducia mi ha detto che aga e I cocoriti spesso ne sono portatori sani, e possono prenderselo anche senza contatti in poco tempo e divetare appunto portatori sani,
oggi invio le analisi di tutti e 13 i pappagalli ma visto che non c'è cura e entro 3 mesi c'è una possibilità che il pappagallo elimini spontaneamente il virus volevo provare una sorta di cura sperimentale naturale prendendo in considerazione la sintomatologia della malattia e i benefici delle medicine naturali, ossia:
-Acqua con aglio lasciato a bagno per 6 ore(prima di daglielo va tolto l'aglio e va messa non troppa acqua e aglio nel beverino/ciotola che deve contenere già acqua normale per non fagli venire la nusea) per i batteri nell'apparato respiratorio e intestino e la diarrea una volta a settimana
-Aceto di mele diluito molto nell'acqua(pochissimo aceto per sicurezza) e spruzzaglielo addoso una volta a settimana visto che è un'antibatterico e antiparassitario e questa malattia colpisce i follicoli delle piume e le piume stesse e per questo la polverina delle piume è contagiosa

Ma la domanda era con l'aceto di mele diluito spruzzato sul pappo una volta a settimana avete mai avuto problemi?
 
Buongiorno,
Ho scoperto che Alix la calo ha una forma leggera di circovirus che non so dove ha preso per questo sto facendo ulteriori analisi per gli altri, l'allevatrice di fiducia mi ha detto che aga e I cocoriti spesso ne sono portatori sani, e possono prenderselo anche senza contatti in poco tempo e divetare appunto portatori sani,
oggi invio le analisi di tutti e 13 i pappagalli ma visto che non c'è cura e entro 3 mesi c'è una possibilità che il pappagallo elimini spontaneamente il virus volevo provare una sorta di cura sperimentale naturale prendendo in considerazione la sintomatologia della malattia e i benefici delle medicine naturali, ossia:
-Acqua con aglio lasciato a bagno per 6 ore(prima di daglielo va tolto l'aglio e va messa non troppa acqua e aglio nel beverino/ciotola che deve contenere già acqua normale per non fagli venire la nusea) per i batteri nell'apparato respiratorio e intestino e la diarrea una volta a settimana
-Aceto di mele diluito molto nell'acqua(pochissimo aceto per sicurezza) e spruzzaglielo addoso una volta a settimana visto che è un'antibatterico e antiparassitario e questa malattia colpisce i follicoli delle piume e le piume stesse e per questo la polverina delle piume è contagiosa

Ma la domanda era con l'aceto di mele diluito spruzzato sul pappo una volta a settimana avete mai avuto problemi?

Per il resto siccome è un virus, aglio e aceto non servono a nulla.
E comunque l'allevatrice di fiducia dovrebbe fare controllare anche gli uccelli che tiene...
 
Per quanto riguarda la cura che voglio provare, anche se potrebbe non servire a niente voglio provarla comunque, non voglio starmene con le mani in mano, però, dunque l'aceto di mele diluito può dare problemi se spruzzato?
 
Per quanto riguarda la cura che voglio provare, anche se potrebbe non servire a niente voglio provarla comunque, non voglio starmene con le mani in mano, però, dunque l'aceto di mele diluito può dare problemi se spruzzato?
Ripeto mai usato perché inutile.... quindi fai come vuoi..
 
E arriva da quell'allevamento,
preso 2 anni fa, fa le analisi con i certificati
E il certificato cosa dice? Che è esente da virus? Tieni presente che di solito fanno solo la psittacosi, altri virus non vengono analizzati. Quindi...o è lui che lo ha preso da qualche altro soggetto che hai in casa, oppure era malato quando te lo hanno dato. Negli allevamenti fanno i controlli random... cioè ne analizzano pochi per decretare che stanno tutti beni. Ti conviene fare analizzare tutti i soggetti che hai e separare poi i soggetti sani da quelli malati.